Non dar fiato inutilmente alla tua gola con i tuoi deliri, che poi fa corrente!
Esthar, e i suoi scatti d’ira funesta!